11332522_748649005252131_896715942_o.jpg13164226_553015841537564_4439314970191771119_n.jpg13411941_564857830353365_9155611130916172562_o.jpg14492450_615131348659346_603005132095540778_n.jpg15000129_631964006976080_8328229906827106741_o.jpg15122920_637303483108799_5336409490411987261_o.jpgFoto di gruppo.jpgdiap01.jpgdiap02.jpgdiap03.jpgdiap04.jpgdiap05.jpgdiap11.jpgdiap14.jpgdiap15.JPGdiap16.JPGdiap17.JPGdiap18.JPGdiap19.JPGdiap20.JPGdiap21.JPGdiap22.JPGdiap23.JPGdiap24.JPGdiap25.jpgdiap26.jpgdiap27.jpgdiap28.jpgdiap29.jpgdiap31.jpgdiap32.jpg

Dopo la riunione del 19 Novembre si sono delineate le linee di intervento per l'iniziativa del progetto-sistema che coordina gli eventi del dopo-Expo. In particolare:

  • I soggetti privati possono entrare come attori nel progetto attraverso l’adesione al consorzio Diapason, che sarà il soggetto che andrà materialmente a siglare gli accordi di sistema. Per le modalità e i documenti per tale adesione, è già stato predisposto una procedura piuttosto snella, disponibile fin da ora.
  • Per i soggetti pubblici per il momento sarà sufficiente una manifestazione di interesse, attraverso una forma adeguata decisa in tempi stretti.
  • Come deadline per la definizione formale della compagine, si è fissato il 31 dicembre 2013, per cui tutti i soggetti interessati ad aderire prendano contatto con la segreteria Diapason per le procedure del caso

 scarica:

Joomla templates by a4joomla