Il Grande Fiume è sempre oggetto di attenzione da parte dei politici  e degli operatori per l’indubbia potenzialità turistica, ma immediatamente dimenticato quando si tratti di tradurre in concreto le idee discusse. Le ultime, in ordine di tempo, sono state le due iniziative presentate in vista della Manifestazione Universale 2015: il progetto “Un Po per Expo” e il progetto “Vento, il cicloturismo lungo il Po”. Da segnalare poi la meritevole iniziativa della “Borsa del turismo fluviale e del Po”, che, giunta a Guastalla all’ottava edizione, ha continuato a tenere desta l’attenzione proponendo agli operatori un territorio pieno di fascino, storia, enogastronomia, valori paesaggistici e ambientali.

Diapason Consortium ha promosso il programma “Il Cuore del Po” che ha partecipato con successo all’ultimo bando MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) per la promozione nazionale delle Reti turistiche. L’intento è quello di valorizzare il tratto lombardo-emiliano del Grande Fiume, e i territori circostanti, con il coinvolgimento di operatori turistici, servizi fluviali, culturali, paesaggistici, accoglienza, ristorazione. 

L’enogastronomia e la cultura sono due colonne portanti del programma alla luce di un’offerta qualitativa e quantitativa che ha pochi uguali (sapori e gusti, musica e letteratura, pittura e storia).  Le province coinvolte in questa prima fase sono quelle di Pavia, Lodi, Cremona, Mantova, Piacenza, Parma, Reggio Emilia. Alcune di queste sono anche incluse nel turismo della Via Francigena con cui il progetto “Il Cuore del Po” intende condividere percorsi e attività. A Vigevano, presso lo storico Palazzo Roncalli, è collocato lo show room esperienziale di coordinamento di Diapason Consortium che negli ultimi mesi ha presentato il programma nel corso di eventi fieristici e rassegne d’eccellenza: “TuttoFood e “Hub Terme Turismo e Benessere” a Milano, Workshop “Food & Wine” presso la Camera di Commercio di Pavia, “Borsa del Turismo Fluviale e del Po” a Guastalla. Il prossimo appuntamento è al TTG di Rimini, il principale marketplace del turismo b2b in Italia. In tale occasione, oltre al programma “Il Cuore del Po” verrà presentata “Rete Destinazione Italia”, l’aggregazione nazionale delle Reti sul Turismo. 

Giunto alla 54a edizione, il TTG conta oltre 60.000 presenze nei 3 giorni della rassegna. Più di 130 destinazioni rappresentate, 3 aree tematiche e la prima piazza mondiale di contrattazione del prodotto turistico italiano.

TTG di Rimini

12 ottobre - 14 ottobre 2017

Padiglione C5 Stand 22 Bis - esposizione, business meeting, conferenza

Giovedì 12 ottobre ore 12,00

“Destinazioni, esperienze, emozioni “, a  cura di Diapason Consortium

Il Cuore del Po (Relatore  Antonio Bologna)

La Dieta Mediterranea (Relatore Luigi Cadonici)

Il turismo nelle factory del food and wine (Relatore Nicola Ucci)

Venerdì 13 ottobre ore 12,00

Un modello di turismo Sociale, a cura di Diapason Consortium   

CIVATURS, un modello per valorizzare il territorio italiano (Relatori Luigi Gnassi e Davide Zamagni)

Sardinia Longevity (Relatore Giuseppe Vargiu)

Ingresso gratuito previa registrazione al link www.ttgincontri.it oppure direttamente all’ingresso del  TTG.


 

Joomla templates by a4joomla